Nel corso dei suoi cento anni, la Pro Foligno ha vissuto inevitabilmente eventi fortunati incrociati con momenti di difficoltà. Al di là dei singoli eventi, rimangono tuttavia le pietre miliari che la Pro Foligno ha lasciato in custodia alla città. Già nel 1906 ebbe a compiere una operazione coraggiosa con la fondazione della associazione di pubblica assistenza “Croce Bianca”. Continua...

Bollettino

Bollettino Pro Foligno – marzo 2017

Tra gli altri, gli eventi di marzo, l’intervista all’avv. Angelo Mancini, il convegno internazionale su Federico Frezzi e tanto altro ancora nel bollettino di marzo

 

marzo 2017 def

Editoriale maggio-giugno 2017 – Bollettino Pro Foligno

FOLIGNO CITTA’ D’ARTE

FOLIGNO MUSEO DIFFUSO

Lunedì 29 maggio nella sala dei Paesaggi di Palazzo Brunetti Candiotti, gentilmente messa a disposizione dal Presidente dell’Ente Giostra della Quintana Domenico Metelli, cui va il nostro ringraziamento, è stato presentato il libro Il Generale Ferrante Gonzaga del Vodice scritto dal socio e consigliere Mario Timio, alla presenza di autorità civili e militari e di un numeroso pubblico.
Potrete leggere all’interno di questo numero una ampio resoconto dell’evento, con un inserto interno riportante l’intero intervento del Prof. Turrioni, che ha suscitato interesse e coinvolgimento dei presenti.
Voglio ringraziare sinceramente e vivamente tutti coloro che hanno reso possibile l’iniziativa, enti, imprese ed associazioni, e naturalmente i soci, consiglieri e collaboratori della nostra associazione, che, in pieno spirito di servizio, hanno con entusiasmo operato. Possiamo veramente dire che “l’unione fa la forza”: sembra una frase “fatta”, ma mai è stata più vera come in questa occasione.
Infine ancora due parole per un aspetto della nostra Città ancora trascurato e di cui ho avuto modo parlare più volte: il Porticato delle Conce, uno spaccato di Foligno, integro nella sua fisionomia, suggestivo con la via che si affaccia sul Topinello o Canale dei Molini. Come ben sapete il porticato restaurato negli ultimi anni a seguito del recupero post-sismico,  ad un certo punto però s’interrompe, e al di là di questa interruzione, persiste un degrado notevole purtroppo da tempo. Nulla al di là di parole è stato fatto.
Ci permettiamo, in attesa di un intervento risolutivo finalizzato a completare il recupero della via che è fra le più suggestive della nostra Città e come detto vero biglietto da visita sotto il profilo della immagine, di formulare la seguente proposta: procedere con un intervento con costi limitati, che possa consentire almeno il passaggio dell’intero porticato, previa bonifica e ripulitura di tutto il tratto oggi ostruito. E’ possibile?  Attendiamo risposta.
Grazie.
ALFREDO OTTAVIANI

Editoriale aprile 2017 – Bollettino Pro Foligno

FOLIGNO MUSEO DIFFUSO
Il Corriere della Sera di giovedì 13 aprile u.s., in occasione della importante Mostra “Da Giotto a Morandi – Tesori d’arte di fondazioni e banche italiane”, a cura di Vittorio Sgarbi, che si tiene a Perugia a Palazzo Baldeschi fino al 15 settembre, ha ospitato un intervento di Roberta Scorranese, sul territorio umbro, avente per titolo “Chiese e palazzi. Una ricchezza fatta di armonie”.
La giornalista ha parlato anche della nostra Città, evidenziando la presenza, oltre all’Oratorio della Nunziatella, con il “Battesimo di Cristo” del Perugino, della “cattedrale di San Feliciano, il posto accanto al quale  Francesco d’Assisi si mise a vendere le stoffe del padre… c’è la casa natale di Giuseppe Piermarini, architetto famoso per aver ideato il Teatro alla Scala di Milano”: tutto ciò a detta della giornalista rappresenta “la vera ricchezza umbra”, che sta “in questa prossimità di cose diverse ma armoniche nel loro insieme”.
Ecco la via da seguire: una immagine armonica di Foligno fatta dalle nostre ricchezze, che vanno opportunamente valorizzate e  divulgate  attraverso idonei supporti promozionali: quindi oltre alle già note Foligno, Città della Stampa e Foligno Città Dantesca, anche  Foligno Città del Piermarini e Città di Francesco d’Assisi.
Tutto questo per far sì che Foligno, sia sempre di più oggetto di interesse  ampliando l’offerta e curando la cultura dell’accoglienza e del sorriso.
Torno ad evidenziare la necessità di allestire il più possibile eventi di ampio respiro e di portata che va al di fuori dei confini della nostra Città,  che possano contribuire efficacemente a far conoscere e quindi a far crescere la nostra Città sia pure in un periodo difficile come l’attuale.

Ricordo ai nostri lettori che a Foligno dal 12 aprile hanno luogo, come da molti anni, le Giornate Dantesche, organizzate dal Comitato di coordinamento per lo studio e la promozione della prima edizione della Divina Commedia (Foligno 1472) con le Lecturae Dantis e conferenze di sicuro interesse, ed alla fine del mese (27-30 aprile) la VII Festa Scienza Filosofia virtute e canoscenza, avente per tema “L’innovazione. Il futuro in mezzo a noi”, con la presenza di illustri relatori e studiosi di fama. Eventi di ampio respiro da valorizzare, dunque, sempre più.

ALFREDO OTTAVIANI

Editoriale marzo 2017 Bollettino Pro Foligno

PUNTARE SULLA SS 77 PER LA RIPRESA DEI TERRITORI COLPITI DAL SISMA

Pochi giorni fa è stato presentato a Foligno, alla presenza dei Sindaci dei due comuni e dell’Assessore Regionale alla Sanità Luca Barberini, dai “saggi” nominati dai Comuni di Foligno e Spoleto un documento chiamato “Progetto per una integrazione dei servizi sanitari ospedalieri e territoriali”, avente per obiettivo l’integrazione fra gli Ospedali di Foligno e Spoleto, per arrivare alla fine allo sviluppo di un Polo Sanitario Unico articolato su due sedi (Foligno e Spoleto).

Significativo al riguardo l’intervento del nostro Sindaco il quale ha affermato che  “Questo documento, al di là del merito che dovrà essere approfondito in incontri successivi, è di estrema importanza perché va nella direzione della creazione di un terzo polo sanitario dell’Umbria rivolgendosi, oltre che ai territori di Foligno e Spoleto, anche ad un’area che riguarda Assisi e Bastia Umbra. Voglio sottolineare che questo polo sanitario potrebbe rispondere alle esigenze di un’ampia fascia marchigiana, grazie alla vicinanza con le nostre strutture per l’apertura della nuova strada statale 77“.

Da queste parole emerge chiaramente  l’importanza della nuova arteria, non solo quindi quale volano di sviluppo dal punto di vista economico-commerciale, ma anche quale strumento di collegamento veloce ed efficiente per consentire un servizio sanitario di qualità esteso a territori altrimenti isolati e non raggiungibili in poco tempo.

Rileviano che dopo il Convegno del 3/7/2016 sul tema “Domenic@Colfiorito77 UNA STRADA PER RITROVARSI UNA MONTAGNA DA RISCOPRIRE”, organizzata dalla nostra associazione insieme ai nostri amici della Associazione Pro Camerino ed al Parco Regionale di Colfiorito innumerevoli sono stati i contatti ed incontri fra le due regioni attraversate dalla nuova arteria.

Da ricordare il recente Convegno dello scorso mese di febbraio Marketing e Turismo organizzato e promosso dall’Assessorato al Turismo di Porto Sant’Elpidio al quale hanno partecipato fra gli altri gli Assessori Regionali al Turismo: per l’Umbria Fabio Paparelli e per le Marche Moreno Pieroni (per Foligno era presente l’assessore al Turismo Giovanni Patriarchi) nel corso del quale si è discusso e confrontato con l’obiettivo comune di creare un’identità unitaria attraverso la quale promuovere sia il territorio Umbro che Marchigiano e attraverso la quale proporre degli itinerari unici per portare avanti un turismo nuovo ed esperienziale.

In particolare interessante ed a mio avviso da condividere pienamente è stato l’intervento dell’Assessore Regionale  marchigiano Moreno Pieroni il quale si è detto convinto che la migliore opzione per i nostri territori per far risalire le presenze turistiche sia la collaborazione tra tutti creando un gruppo di lavoro che sia subito operativo ed evitando “fughe in avanti” perché “questo è l’anno fondamentale per la ripresa. Se nel 2017 non recuperiamo la fetta di visitatori persa sarà ancora più difficile farlo in futuro. Per questo motivo bisogna raddoppiare l’impegno nell’immediato e risollevare il turismo, perché il turismo sarà il futuro”.

ALFREDO OTTAVIANI

Bollettino di settembre

Viaggio a Bergamo,Soncino, Cremona.  Poi ancora, l’intervento di Mismetti su “Ruolo, identità e sviluppo della città”,in vista della conferenza programmatica cittadina prevista a ottobre, l’ntervista ad Aldo Amoni Presidente Confcommercio territoriale di Foligno, il resoconto della “Festa del Socio” e molto altro in questo numero.

Bollettino Luglio Agosto

Pro Foligno Luglio-Agosto 2012 (1)

Bollettino Giugno

Pro Foligno giugno 2012 (1)

Bollettino Maggio

Pro Foligno Maggio 2012

Bollettino Aprile

Tra gli altri, gli eventi di aprile, l’intervista al Sindaco Nando Mismetti, le celebrazioni dantesche, Tonino Guerra e la Beata Angela, il nuovo progetto dello Zuccherificio e tanto altro ancora nel bollettino di aprile.Pro Foligno Aprile 2012 (1)

Bollettino Febbraio

Il numero  del Bollettino di  Febbraio 2012 Pro Foligno (2)