Nel corso dei suoi cento anni, la Pro Foligno ha vissuto inevitabilmente eventi fortunati incrociati con momenti di difficoltà. Al di là dei singoli eventi, rimangono tuttavia le pietre miliari che la Pro Foligno ha lasciato in custodia alla città. Già nel 1906 ebbe a compiere una operazione coraggiosa con la fondazione della associazione di pubblica assistenza “Croce Bianca”. Continua...

VISITA SPECIALE AL CASTELLO MEDIEVALE DI PISSIGNANO – 8 GIUGNO 2018

Venerdì 8  giugno alle ore 17.00 la Pro Foligno è lieta di invitare soci ed amici alla visita del castello medievale di Pissignano, borgo Lizori. I partecipanti raggiungeranno il castello con mezzi propri, pertanto consigliamo di parcheggiare nelle vicinanze della chiesa di Pissignano e poi percorrere il breve tratto di salita a piedi. Al termine della visita, che avrà la durata di circa un’ora, sarà previsto un aperitivo dal panorama mozzafiato (costo: €5,00 a persona).

Vi aspettiamo numerosi!

Foto di Barbara Bernabei

FOLIGNO SEGRETA IV INCONTRO, ALLA SCOPERTA DELLA CASERMA GONZAGA

Nel quarto incontro di “Foligno Segreta”, a cura dell’associazione Pro Foligno, andremo alla scoperta della Caserma “Generale Ferrante Gonzaga del Vodice” (per gentile concessione del Comandante del Centro di Reclutamento).

L’appuntamento per soci e amici della Pro Foligno è venerdì 1 Giugno ore 16.40 di fronte alla Caserma. Trattandosi di zona militare, sarà necessario portare un documento di identità.

I partecipanti potranno acquistare, con l’occasione, il libro edito dalla Pro Foligno “Il Generale Ferrante Gonzaga del Vodice” al prezzo speciale di 5 euro.

Vi aspettiamo numerosi!

PRIMAVERA DI BELLEZZA – editoriale marzo 2018 bollettino Pro Foligno

Quando penso alla primavera, mi tornano in mente i quaderni che da fanciullo la mia maestra Franca Mazzolini mi  faceva adornare con cornicette e disegni a tema. I prati con i fiori, le rondinelle che volano intorno al campanile della chiesina di paese, i ramoscelli di prunus in fiore, le uova pasquali colorate con i pastelli stesi da una mano ancora incerta al limite della traccia del disegno a matita. Vorrei riprenderli in mano quei quaderni per riappropriarmi di quelle primavere, di quei momenti di spensierata felicità.

Oggi, mentre scrivo queste poche righe, la primavera non sembra essere realmente arrivata e un vento gelido ricorda più il clima di fine autunno o una imminente nevicata invernale, ma si sa le mezze stagioni sono instabili da sempre. Assai presto, forse ancor prima che il mese di maggio sia terminato, rivedremo i rondoni provenienti dall’Africa con le loro strabilianti acrobazie aeree e torneremo ad avere una “primavera di bellezza” insieme alle giornate FAI dedicate ai tesori artistici della nostra penisola mai visitabili in altri giorni dell’anno.

Noi della Pro Foligno, nel nostro piccolo, vogliamo ogni mese una giornata di bellezza, andando a riscoprire nella straordinaria città di Foligno – troppo lontana dai riflettori turistici – luoghi inconsueti, sconosciuti o poco conosciuti,  spesso di proprietà privata e di difficile visione. I nostri antichi palazzi, i monasteri, gli oratori si apriranno, ogni primo venerdì del mese, per tutto il 2018, come il rifiorire, al primo caldo raggio di sole, della violetta spontanea nella buia lecceta di Sassovivo e della genziana profumata in un prato del Subasio. Mese per mese accenderemo la luce su una delle nostre bellezze, perché la bellezza è la gloria del mondo cantata dalla luce che le dà vita e forma. Anche la notte acquista splendore se è accesa dal lume delle stelle o dalla chiarità della luna.

Luca Radi

Foto di Giovanni Galardini

LA PRO FOLIGNO A SIENA – venerdì 13 aprile 2018

Venerdì 13 aprile i soci e gli amici della Pro Foligno sono invitati a partecipare alla gita turistica nella splendida città toscana di Siena. Ad accoglierci e come speciale guida per la visita al Duomo, avremo Sua Eccellenza Reverendissima Antonio Buoncristiani, Arcivescovo di Siena.

Partenza ore 7.45 dal parcheggio del Plateatico e ore 8.00 da Porta Romana.

Il numero dei partecipanti è limitato.

Per info e dettagli 3483521410.

FOLIGNO SEGRETA – secondo appuntamento alla scoperta di Palazzo Vallati-Montogli.

Conoscere la propria città è fondamentale per ognuno perché dà forza al senso di appartenenza, arricchisce la conoscenza, predispone alla tutela. E’ quanto la Pro Foligno ha in animo di riservare ai propri soci  e agli amici organizzando delle visite guidate in luoghi poco conosciuti, ma sicuramente di alto valore storico, artistico, naturalistico, ambientale. Poiché la nostra città custodisce numerosi tesori, ai più sconosciuti, la Pro Foligno tenta di aprirne ai folignati il cuore più segreto.

Il secondo incontro sarà dedicato a Palazzo Vallati Montogli (per gentile concessione dei proprietari, signori Guiducci) e si svolgerà venerdì 6 aprile alle ore 17.00.

Appuntamento alle 16.45 di venerdì 6 aprile in Piazzetta Piermarini di fronte alla sede dell’associazione. Da lì ci si sposterà a Palazzo Vallati-Montogli.

Vi aspettiamo numerosi!

 

FOLIGNO SEGRETA – SALA DI APOLLO DI PALAZZO RONCALLI

“Foligno Segreta” del 2 marzo 2018 ha dato l’occasione ai tanti intervenuti di ammirare la Sala di Apollo di Palazzo Roncalli con la bellissima opera del Pomarancio e le meravigliose decorazioni in stucco. Vi aspettiamo al prossimo incontro di “Foligno Segreta” venerdì 6 aprile ore 16.45 in Piazzetta Piermarini per scoprire i segreti di Palazzo Vallati-Montogli.

INNOVAZIONE DI PRODOTTO IN CAMPO CULTURALE – editoriale febbraio 2018

Per le imprese che si affacciano al mercato globale ed alla competizione mondiale un elemento appare assolutamente chiaro ed incontroversibile: la necessità di organizzarsi per avere una continua innovazione dei prodotti. L’innovazione di prodotto (ed anche di processo) è infatti, oggi, l’unico vero elemento in grado di garantire il successo dell’impresa in mercati in continua trasformazione.
Pensiamo per esempio nel campo dell’elettronica come colossi del settore si sfidano mese per mese, direi giorno per giorno, per migliorare gli smartphone e o altri devices. La stessa cosa accade in tutti i settori economici. Nel campo dell’automotive c’è una innovazione per il miglioramento dei consumi e dell’inquinamento, come nel settore alimentare e in quello della moda dove l’innovazione è evidentissima di stagione in stagione.
Ed in campo culturale? In campo culturale l’Italia è stata ferma per decenni. Sembra che in questo settore non sia necessario fare innovazione! Ma non è così. Negli ultimi tempi la competizione tra territori, non necessariamente limitrofi, si è assai sviluppata. Ecco quindi che ogni città, ogni territorio dovrebbero, con cadenza periodica, rivedere le propria offerta culturale e turistica immaginando nuove proposte con mostre e grandi eventi (importanti almeno a livello nazionale), da effettuarsi all’interno dei musei e contenitori adibiti. Ma poi occorre rivalorizzare ciò che abbiamo dimenticato nei magazzini dei nostri musei o semplicemente non è degnamente valorizzato da un punto di vista turistico: in ogni città, in ogni luogo della nostra bellissima penisola, ci sono oggetti di valore, storie dimenticate, luoghi incredibili da riscoprire, grazie ai quali possiamo costruire dei “prodotti turistici” nuovi.
Alla Pro Foligno quest’anno abbiamo individuato 2 temi che riteniamo importanti: il torchio Manzoniano, Amos dell’Orto del 1840, di cui non se ne conosceva l’esistenza a Foligno e con cui fu stampata la prima edizione “quarantana” dei Promessi Sposi, e poi la figura di Giuseppe Piermarini, l’architetto della Scala di Milano, della Reggia di Monza e non solo. In città abbiamo ben 649 disegni originali, gli strumenti di lavoro, la casa dove ha vissuto gli ultimi anni.
Nel 2018 alla Pro Foligno cercheremo di raccontare storie nuove; cercheremo di fare, per Foligno, la nostra innovazione di prodotto in campo culturale. Seguiteci.

Luca Radi

LE CITTA’ SONO VIVE – editoriale gennaio 2018

Nei giorni scorsi mi è capitato tra le mani un libro caro a mio padre, “Le città sono vive”, scritto dal suo amico Giorgio La Pira, Sindaco di Firenze negli anni ’60.
Mi piace estrapolarne e condividere con Voi una frase, un concetto : ” …qual è il diritto che le generazioni presenti possiedono sulle città da esse ricevute dalle generazioni passate? La risposta non può essere che questa: è un diritto di usare, migliorandolo e non distruggendolo o dilapidandolo, un patrimonio visibile ed invisibile, reale ed ideale, ad esse consegnato dalle generazioni passate e destinato ad essere trasmesso, accresciuto e migliorato, alle generazioni future. Usare, migliorare e ritrasmettere la casa comune!…”
La vita sociale, il vivere insieme degli uomini, oggi più che mai, nella realtà moderna, si espande e si arricchisce di nuovi valori.
È vero, le città saranno vive se ogni giorno non dimenticheremo la storia fatta di beni tangibili, di pietre, di paesaggi, di opere d’arte e se tutto ciò sapremo ritrasmettere, con un valore aggiunto, alle nuove generazioni. Le città continueranno a vivere se ognuno di noi, nel suo piccolo, saprà tutelare ed accrescere quel valore inestimabile fatto di ricordi, di storie, racconti ed impegno personale. Le città continueranno ad essere vive se la responsabilità individuale diverrà consapevolezza collettiva, se il valore di ognuno diverrà valore di tutti. Per salvaguardare il prezioso patrimonio, umbro ed italiano (paesaggio, antichità, storia, tradizioni e cultura) e per evitare che ciò che resta del nostro paesaggio venga distrutto, bisogna ripartire dai diritti delle generazioni future e su questa base ricostruire una coscienza collettiva anche attraverso un quadro istituzionale e legislativo credibile, funzionale ed efficace.

Luca Radi

Giglio d’Oro della Pro Foligno a Gabriele Baldinotti

Si è tenuta venerdì 29 dicembre, nella splendida cornice di Palazzo Candiotti, la tradizionale cerimonia del riconoscimento del Giglio d’Oro della Pro Foligno, al personaggio che nel corso del 2017 si è distinto per particolari meriti. Quest’anno il Giglio d’Oro è stato consegnato dal neoeletto Presidente dell’associazione Luca Radi, a Gabriele Baldinotti, direttore generale della prestigiosa azienda di moda Herno. Numerosissimi i presenti, i soci, il nuovo consiglio direttivo e molti gli ospiti, nella splendida sala affrescata che ha ospitato la serata.

CENA DEGLI AUGURI

In occasione dei 112 anni dalla Fondazione, la Pro Foligno invita alla tradizionale Cena degli Auguri. Nel corso della serata verrà conferito il Giglio d’Oro ad un folignate che, con il proprio impegno, contribuisce alla promozione, alla crescita economica, sociale e culturale della nostra città.

Venerdì 29 dicembre 2017, ore 19.30

Foligno, Sala del Convivio, Palazzo Brunetti-Candiotti

Prenotazioni entro il 23 dicembre 2017 contattare Elvira Luisa Remoli 3483521410