Nel corso dei suoi cento anni, la Pro Foligno ha vissuto inevitabilmente eventi fortunati incrociati con momenti di difficoltà. Al di là dei singoli eventi, rimangono tuttavia le pietre miliari che la Pro Foligno ha lasciato in custodia alla città. Già nel 1906 ebbe a compiere una operazione coraggiosa con la fondazione della associazione di pubblica assistenza “Croce Bianca”. Continua...

LE CITTA’ SONO VIVE – editoriale gennaio 2018

Nei giorni scorsi mi è capitato tra le mani un libro caro a mio padre, “Le città sono vive”, scritto dal suo amico Giorgio La Pira, Sindaco di Firenze negli anni ’60.
Mi piace estrapolarne e condividere con Voi una frase, un concetto : ” …qual è il diritto che le generazioni presenti possiedono sulle città da esse ricevute dalle generazioni passate? La risposta non può essere che questa: è un diritto di usare, migliorandolo e non distruggendolo o dilapidandolo, un patrimonio visibile ed invisibile, reale ed ideale, ad esse consegnato dalle generazioni passate e destinato ad essere trasmesso, accresciuto e migliorato, alle generazioni future. Usare, migliorare e ritrasmettere la casa comune!…”
La vita sociale, il vivere insieme degli uomini, oggi più che mai, nella realtà moderna, si espande e si arricchisce di nuovi valori.
È vero, le città saranno vive se ogni giorno non dimenticheremo la storia fatta di beni tangibili, di pietre, di paesaggi, di opere d’arte e se tutto ciò sapremo ritrasmettere, con un valore aggiunto, alle nuove generazioni. Le città continueranno a vivere se ognuno di noi, nel suo piccolo, saprà tutelare ed accrescere quel valore inestimabile fatto di ricordi, di storie, racconti ed impegno personale. Le città continueranno ad essere vive se la responsabilità individuale diverrà consapevolezza collettiva, se il valore di ognuno diverrà valore di tutti. Per salvaguardare il prezioso patrimonio, umbro ed italiano (paesaggio, antichità, storia, tradizioni e cultura) e per evitare che ciò che resta del nostro paesaggio venga distrutto, bisogna ripartire dai diritti delle generazioni future e su questa base ricostruire una coscienza collettiva anche attraverso un quadro istituzionale e legislativo credibile, funzionale ed efficace.

Luca Radi

Giglio d’Oro della Pro Foligno a Gabriele Baldinotti

Si è tenuta venerdì 29 dicembre, nella splendida cornice di Palazzo Candiotti, la tradizionale cerimonia del riconoscimento del Giglio d’Oro della Pro Foligno, al personaggio che nel corso del 2017 si è distinto per particolari meriti. Quest’anno il Giglio d’Oro è stato consegnato dal neoeletto Presidente dell’associazione Luca Radi, a Gabriele Baldinotti, direttore generale della prestigiosa azienda di moda Herno. Numerosissimi i presenti, i soci, il nuovo consiglio direttivo e molti gli ospiti, nella splendida sala affrescata che ha ospitato la serata.

CENA DEGLI AUGURI

In occasione dei 112 anni dalla Fondazione, la Pro Foligno invita alla tradizionale Cena degli Auguri. Nel corso della serata verrà conferito il Giglio d’Oro ad un folignate che, con il proprio impegno, contribuisce alla promozione, alla crescita economica, sociale e culturale della nostra città.

Venerdì 29 dicembre 2017, ore 19.30

Foligno, Sala del Convivio, Palazzo Brunetti-Candiotti

Prenotazioni entro il 23 dicembre 2017 contattare Elvira Luisa Remoli 3483521410

Bollettino Pro Foligno – marzo 2017

Tra gli altri, gli eventi di marzo, l’intervista all’avv. Angelo Mancini, il convegno internazionale su Federico Frezzi e tanto altro ancora nel bollettino di marzo

 

marzo 2017 def

20 OTTOBRE 2017 – ASSEMBLEA ORDINARIA SOCI PRO FOLIGNO

Caro Soci,
in conformità della unanime decisione del Consiglio della Pro Foligno, i soci sono invitati in assemblea ordinaria il giorno 19 ottobre 2017 alle ore 7 in prima convocazione e per il giorno 20 ottobre 2017 alle ore 17 in seconda convocazione presso la Sala Convegni della Biblioteca Jacobilli in Foligno per la trattazione del seguente ordine del giorno:
–    Relazione del Presidente
–    Relazione finanziaria del Tesoriere
–    Eventuali interventi
–    Elezione del nuovo Consiglio

Successivamente si passerà alle votazioni per l’elezione del nuovo Consiglio: il seggio chiuderà alle ore 18,30

Accompagnamo la convocazione con un caldo invito ai soci, purchè in regola con i pagamenti delle quote (art. 12 dello statuto), ad esser presenti nel maggior numero possibile, affinchè l’elezione del nuovo Consiglio sia frutto di ampia partecipazione e possa dar luogo ad un auspicabile approfondito dibattito e scambio di idee fra tutti gli intervenuti.

Coloro che desiderano candidarsi al Consiglio sono pregati di comunicarlo entro il 10 ottobre 2017, anche telefonicamente al numero 0742 355722.

31 luglio: visita alla cittadina di San Feliciano sul Trasimeno

La Pro Foligno è lieta di invitarvi alla visita presso la cittadina di San Feliciano sul Trasimeno che si svolgerà il lunedì 31 luglio 2017.

Il programma prevede la partenza nel primo pomeriggio da Foligno e la vista della cittadina. A seguire la cena e il rientro a Foligno.

Prenotazioni  tutte le mattine dal lunedì al giovedì presso alla sede della Pro Foligno, piazzetta Piermarini  o telefonare al numero 0742/355722 o inviare una mail all’indirizzo info@profoligno.it

Vi aspettiamo!

I VINCITORI DEL CONCORSO “FOLIGNO IN FIORE”

Nella sala del Consiglio comunale di Foligno si è svolta la cerimonia di premiazione della terza edizione del concorso “Foligno in fiore”, promosso da Comune di Foligno e Pro Foligno.

La giuria del concorso, presieduta da Rita Barbetti, vicesindaco e composta da Aldo Canzi, Maria Pia Fanciulli, Francesca Giugliarelli, Maurizio Micheli, Olga Pinca ha così decretato i vincitori delle 4 categorie:

1) Categoria “finestre e balconi”, il vincitore è Pietro Mingarelli, al secondo posto Maria Vincenza Alberti, al terzo Laura Giuli

2) Per “chiostri, corti interne, terrazze” ha vinto Pietro Marchionni, al secondo posto l’istituto comprensivo Foligno 1 della scuola media Piermarini, al terzo posto Maria Orsola Bianchi.

3) Per le attività commerciali:  primo posto Sonia Bidovec, seconda Stefania Leoncini, terza Morena Felicetti.

4) Per vie e piazze: primo posto Maria Teresa Baldelli,  secondo  Mario Valentini, terzo Luisella Agostinelli.

Ai vincitori andranno rispettivamente 250 euro, 150 euro e 100 euro.

Una menzione speciale è stata assegnata dalla giuria alle vie Mentana e del Reclusorio.

PREMIAZIONE “FOLIGNO IN FIORE”

Venerdì 30 giugno ore 18.00 presso gli Orti Orfini si svolgerà la premiazione del concorso “Foligno in Fiore”.

Assessorato alla Cultura Comune di Foligno

Associazione Pro Foligno

Editoriale maggio-giugno 2017 – Bollettino Pro Foligno

FOLIGNO CITTA’ D’ARTE

FOLIGNO MUSEO DIFFUSO

Lunedì 29 maggio nella sala dei Paesaggi di Palazzo Brunetti Candiotti, gentilmente messa a disposizione dal Presidente dell’Ente Giostra della Quintana Domenico Metelli, cui va il nostro ringraziamento, è stato presentato il libro Il Generale Ferrante Gonzaga del Vodice scritto dal socio e consigliere Mario Timio, alla presenza di autorità civili e militari e di un numeroso pubblico.
Potrete leggere all’interno di questo numero una ampio resoconto dell’evento, con un inserto interno riportante l’intero intervento del Prof. Turrioni, che ha suscitato interesse e coinvolgimento dei presenti.
Voglio ringraziare sinceramente e vivamente tutti coloro che hanno reso possibile l’iniziativa, enti, imprese ed associazioni, e naturalmente i soci, consiglieri e collaboratori della nostra associazione, che, in pieno spirito di servizio, hanno con entusiasmo operato. Possiamo veramente dire che “l’unione fa la forza”: sembra una frase “fatta”, ma mai è stata più vera come in questa occasione.
Infine ancora due parole per un aspetto della nostra Città ancora trascurato e di cui ho avuto modo parlare più volte: il Porticato delle Conce, uno spaccato di Foligno, integro nella sua fisionomia, suggestivo con la via che si affaccia sul Topinello o Canale dei Molini. Come ben sapete il porticato restaurato negli ultimi anni a seguito del recupero post-sismico,  ad un certo punto però s’interrompe, e al di là di questa interruzione, persiste un degrado notevole purtroppo da tempo. Nulla al di là di parole è stato fatto.
Ci permettiamo, in attesa di un intervento risolutivo finalizzato a completare il recupero della via che è fra le più suggestive della nostra Città e come detto vero biglietto da visita sotto il profilo della immagine, di formulare la seguente proposta: procedere con un intervento con costi limitati, che possa consentire almeno il passaggio dell’intero porticato, previa bonifica e ripulitura di tutto il tratto oggi ostruito. E’ possibile?  Attendiamo risposta.
Grazie.
ALFREDO OTTAVIANI

Lunedì 29 maggio 2017 presentazione del volume “Il Generale Ferrante Gonzaga del Vodice”

La Pro Foligno è lieta di invitarvi alla presentazione del volume dal titolo:

IL GENERALE FERRANTE GONZAGA DEL VODICE
UN EROE NELLA STORIA DELLA CASERMA DI FOLIGNO

di Mario Timio a cura della Pro Foligno

Lunedì 29 maggio 2017, ore 17.00
Palazzo Brunetti Candiotti –  Sala dei Paesaggi
via F. Frezzi, 2/6 – Foligno (PG)
Dopo il saluto delle autorità ne parlano:
Generale di brigata Luca Covelli, Comandante della Caserma Gonzaga
Prof. Attilio Turrioni, Docente di lettere classiche

saranno presenti
On. Domenico Rossi, Sottosegretario di Stato alla Difesa
On. Adriana Galgano, Commissione Attività Produttive alla Camera
Dott. Pietro Alberto Lucchetti, Consigliere Capo Vicario della Presidenza della Repubblica
Principe Maurizio Ferrante Gonzaga del Vodice

Questo libro conclude le manifestazioni per il ventesimo anniversario della costituzione del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito (1996-2016) che si sono svolte a Foligno.
Con l’intento di far conosere a Foligno il lato umano e professionale di un Generale, per farlo scendere da una semplice, ma significativa iscrizione sopra l’ingresso principale della Caserma, nel cuore di tutti i cittadini.
Coniugare il ruolo storico ed economico della Caserma per Foligno alla professionalità e valentia del Generale Ferrante Gonzaga del Vodice che tanto si è adoperato per lasciare un positivo segno militare e civile alla città.
Il libro si articola in vari passaggi che comprendono la storia della famiglia Gonzaga, le tradizioni familiari recenti, l’attività militare in vari contesti strategici, le iniziative per la Caserma di Foligno, le testimonianze di chi lo ha conosciuto o di chi ha ricoperto la stessa carica di Comandante nella Caserma a lui intestata nel 1954,
i rapporti di Foligno con i suoi eredi.